Mille Miglia 2018, edizione all’insegna dell’eccellenza

Mille Miglia 2018, edizione all’insegna dell’eccellenzahttp://www.autopinmoto.it/home/wp-content/uploads/2018/03/MB-Mille-Miglia-Exhibit.jpg

La 1000 Miglia 2018, trentaseiesima rievocazione della corsa di velocità disputata tra il 1927 e il 1957, è stata presentata in occasione del Salone dell’auto di Ginevra con una prima, grande novità: le auto in gara partiranno da Brescia mercoledì 16 maggio e faranno ritorno nella città della Leonessa nel pomeriggio di sabato 19 maggio. Con l’intento di far vivere a Brescia, la Città della 1000 Miglia, un’intera settimana dedicata alla Freccia Rossa e agli eventi collegati, tutto sarà anticipato di un giorno rispetto alla tradizione, per regalare alla città una Notte Bianca in contemporanea allo spettacolo dell’arrivo della corsa. Quattro le tappe (da Brescia a Cervia-Milano Marittima, da Cervia-Milano Marittima a Roma, da Roma a Parma e da Parma a Brescia) che si susseguiranno lungo gli oltre 1.700 chilometri di strade italiane dalla suggestiva bellezza paesaggistica e artistica, con il coinvolgimento di 450…

Dino la piccola col cavallino, Porsche 911 nel mirino

Dino la piccola col cavallino, Porsche 911 nel mirinohttp://www.autopinmoto.it/home/wp-content/uploads/2018/01/090225223-98e7c573-4b8f-4cbb-8017-13e31ca79518-1.jpghttp://www.autopinmoto.it/home/wp-content/uploads/2018/01/090225223-98e7c573-4b8f-4cbb-8017-13e31ca79518-1.jpg

Se passate lungo le strade di Maranello o nelle colline del modenese potreste avere la fortuna di essere fra i primi a vedere la Dino degli anni Duemila, la vettura destinata a portare verso nuovi orizzonti la produzione della Ferrari N.V. (Ferrari Naamloze Vennootschap, la società di diritto olandese che controlla la Ferrari S.p.A.), anche se è palese che questo modello, come le progenitrici degli anni Sessanta, non porterà mai il marchio del Cavallino Rampante. Per riconoscerla però ci vuole un buon occhio e soprattutto un ottimo orecchio, per riuscire a distinguere il suono più cupo e basso del sei cilindri biturbo, accoppiato al tipico fischio dei turbo, dall’inconfondibile rombo dell’8 cilindri Ferrari. Da alcuni mesi infatti circolano degli strani ma ben riconoscibili prototipi chiaramente derivati dalla 458, ma caratterizzati dalle grandi prese d’aria inserite sulle fiancate, al termine degli incavi ricavati lungo le…

Le novità in arrivo con il 2018

Le novità in arrivo con il 2018http://www.autopinmoto.it/home/wp-content/uploads/2018/01/a.jpg

Che i SUV detengano ormai il dominio del mercato auto è una sentenza ormai quasi noiosa da ripetere. Anche gli ultimi dati del 2017 hanno confermato che le Sport Utility valgono quasi il 24% del volume di vendite e non serve essere dei veggenti per affermare che questa tendenza continuerà a crescere inesorabilmente anche nei prossimi mesi. Praticamente tutte le marche ormai scommettono sulle SUV, anche quelle che da sempre, nella loro storia, si erano posizionate come brand sportivi. È il caso, ad esempio, di Lamborghini pronta a lanciare sul mercato il SUV più veloce al mondo, la Urus, con 305 km/h di velocità massima dichiarata (e uno scatto da 0 a 100 km/h in soli 3,6 secondi). A vestirsi con l’abito sportivo in questo 2018 è anche la Sport Utility neo arrivata di Casa Alfa Romeo, la Stelvio che arriva in concessionaria con…

La tutela legale – Il valore aggiunto da includere nell’ RC auto, scopri perchè.

La tutela legale – Il valore aggiunto da includere nell’ RC auto, scopri perchè.http://www.autopinmoto.it/home/wp-content/uploads/2017/11/BMW-Z8-HRE-Wheels-1-copia-630x269-copia.jpg

La scelta della compagnia di assicurazione è di certo uno tra i momenti più importanti e delicati per ogni automobilista. Nella marea indistinta dell’offerta quest’ultimo deve riuscire a distinguere quale tra le compagnie possa rappresentare al meglio i propri interessi. Un fattore assolutamente indicativo è la presenza nell’offerta della compagnia assicurativa della garanzia di tutela legale (da includere su richiesta stessa del cliente). La tutela legale non è altro che il perfetto completamento alle garanzie offerte dalla classica polizza Rc Auto e permette all’automobilista di poter contare sul lavoro di un network di specialisti pronti, in ogni momento, a far valere i propri diritti e le proprie ragioni. Difesa in sede penale, difesa dell’assicurato in caso di danni subiti per colpa di terzi, tutela dell’assicurato in caso di inadempimenti contrattuali e per finire assistenza garantita nei casi di ingiuste sanzioni amministrative. Proprio quest’ultimo aspetto…

Il futuro è ora: Decreto “Smart road” L’italia il paese dove le auto si guidano da sole

Il futuro è ora: Decreto “Smart road” L’italia il paese dove le auto si guidano da solehttp://www.autopinmoto.it/home/wp-content/uploads/2017/10/autopinblog.jpg

Si ALLA GUIDA AUTONOMA – Nel decreto ministeriale ribattezzato “Smart road”, attualmente allo studio, una sezione è dedicata alla sperimentazione delle vetture che si guidano da sole, ponendo l’attenzione sulla necessità di realizzare una rete stradale più digitale, con infrastrutture che possano accogliere le auto di domani. In questo contesto, sostenibilità e sicurezza sono i primi punti da sviluppare. Così facendo, l’Italia si allineerà alle sperimentazioni sulla guida autonoma: negli Usa e in alcuni Paesi europei, sono partiti nel 2010. In “Smart road” si parla finalmente di “sperimentazione dei veicoli a guida automatica”, ovvero “veicoli dotati di tecnologie capaci di attuare comportamenti di guida senza l’intervento attivo del guidatore, in determinati ambiti stradali e condizioni esterne”. TEST APERTI – Case automobilistiche, università e istituti di ricerca potranno condurre gli esperimenti sulla guida autonoma, facendo circolare i loro modelli sulle strade italiane, dopo aver ottenuto…

Cresce la domanda dell’auto, il segno di un economia che risale

Cresce la domanda dell’auto, il segno di un economia che risalehttp://www.autopinmoto.it/home/wp-content/uploads/2017/10/asasa-1-630x269.jpg

In settembre sono stati immatricolate in Italia 166.956 autovetture con un incremento sullo stesso mese del 2016 dell’8,13%. Il dato è positivo e ancor più lo appare se si considera che il confronto si fa con un settembre 2016 particolarmente dinamico (+18%). Il consuntivo dei primi nove mesi dell’anno chiude con 1.533.710 immatricolazioni, un livello in linea con le previsioni di un intero 2017 a quota 2.000.000. Il mercato dell’auto, dopo essere cresciuto del 16% sia nel 2015 che nel 2016, continua il suo recupero, anche se ovviamente con tassi di incremento più contenuti, ma comunque tali da dare un contributo all’accelerazione della ripresa del Pil che si è verificata negli ultimi mesi e che trova conferma nei più recenti dati statistici. Il clima di fiducia dei consumatori determinato dall’Istat in agosto e settembre è infatti cresciuto di ben 8,3 punti e quello degli…

Vecchia o d’epoca? Quanta strada deve percorrere la tua auto per diventare d’època?

Vecchia o d’epoca? Quanta strada deve percorrere la tua auto per diventare d’època?http://www.autopinmoto.it/home/wp-content/uploads/2017/09/asasa.jpghttp://www.autopinmoto.it/home/wp-content/uploads/2017/09/asasa.jpg

30 anni Può essere considerata auto d’epoca una vettura che sia stata costruita almeno 30 anni prima dell’iscrizione ad uno dei Registri dell’ASI (prima della Legge di Stabilità del Governo Renzi bastavano 20 anni); conta quindi il numero di anni da quando è stata costruita e non la prima immatricolazione. Possono essere iscritte ai Registri anche le auto d’epoca radiate dal PRA, ovvero le vetture che non hanno più documenti validi necessari per la circolazione su strada, che in tal modo vengono ritargate e dotate di un nuovo libretto di circolazione. Il proprietario dell’auto d’epoca radiata dal PRA, al fine dell’iscrizione ad uno dei Registri, dovrà fare una dichiarazione sostitutiva di atto notorio relativo allo stato di conservazione del mezzo. E’ importante che l’auto d’epoca, per essere considerata tale, sia fedele all’originale e sia in condizioni decorose. Inoltre, dopo l’introduzione della modifica, non tutte…

L’automotive mostra il suo nuovo volto a Francoforte – Salone di Francoforte 2017

L’automotive mostra il suo nuovo volto a Francoforte – Salone di Francoforte 2017http://www.autopinmoto.it/home/wp-content/uploads/2017/09/salonefrancofortelogo-2017.jpghttp://www.autopinmoto.it/home/wp-content/uploads/2017/09/salonefrancofortelogo-2017.jpg

Connettività, elettrificazione e guida autonoma, sono i tre temi principali dello IAA 2017 a cui non partecipano diversi costruttori tradizionali, sostituiti da Facebook, Google e IBM. Il salone dell’auto di Francoforte (1.100 espositori di 39 Paesi che occupano gli oltre 230.000 metri quadrati della piccola città fieristica) che si mostrerà al mondo si trasforma in quella che ormai è più logicamente aderente ai tempi e alle esigenze dell’utente/cliente, cioè la vetrina di macchine connesse, elettriche e ibride, avviate a raggiungere l’obiettivo della guida autonoma. E dove diventa sempre più evidente il peso e l’importanza crescente di tutta la tecnologia di ultima generazione trasportato sulle vetture dai colossi dell’informatica, che dopo aver creato un loro importante contenitore come il CES di Las Vegas, ora iniziano a riversarsi direttamente nei salone dell’auto con la loro imponente forza d’urto. Così, all’assenza annunciata da tempo di marchi come…